Ricerca pordenonese sulla biometria pubblicata da IEEE Security & Privacy

security-privacy-uniudL’articolo “Biometric Liveness Detection: Challenges and Research Opportunities”, scritto da Zahid Akhtar, Christian Micheloni e Gian Luca Foresti dell’Università di Udine è stato pubblicato sul numero di settembre/ottobre della prestigiosa rivista IEEE Security & Privacy.

Il lavoro presenta un’analisi delle criticità degli odierni sistemi di sicurezza basati su metodi di riconoscimento biometrico che spesso sono facilmente aggirati. Prendendo in esame diverse tecniche – dal riconoscimento facciale all’identificazione delle impronte digitali e alla scansione della retina – viene evidenziato come attualmente nessun sistema è a prova di contraffazione.

security-privacy-uniud-2Dopo aver passato in rassegna i più comuni meccanismi usati da coloro che riescono ad eludere questi tipi di controllo, viene proposto un innovativo sistema di sicurezza bimetrica basato su test di verifica della vitalità del soggetto. Partendo dal presupposto che molti metodi di contraffazione sono basati su copie inanimate delle parti del corpo sottoposte a controllo, come, ad esempio, foto ad alta risoluzione per ingannare le scansioni facciali e della retina o calchi delle impronte digitali, gli autori dimostrano la possibilità di dotare un sistema automatico della capacità di controllare una risposta dinamica anziché una semplice risposta statica.

Uno dei problemi principali incontrati dai ricercatori è però la complessità dei moderni sistemi biometrici, molto esigenti sia dal punto di vista dell’hardware che del software, e pertanto inadatti ad un mercato come, ad esempio, quello dei notebook o degli smartphone. Il trend della ricerca è infatti quella di sviluppare sistemi affidabili ed universali, che possano far fronte a necessità impreviste e che siano applicabili in tutte le aree della sicurezza e della privacy. In tal senso il lavoro di ricerca appena pubblicato presenta una prima risposta a tali problemi, con la speranza di stimolare lo sviluppo di sistemi generalizzati e lo studio delle analisi biometriche innovative.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*